Via Cap. Alessio 96/B - 36027 Rosà (VI) Italia
Listrop Viaggi & Turismo S.r.l.
0424 584911
Viaggi in aereo

Sudan

Il regno dei Faraoni Neri
  • Sudan
  • Sudan
  • Sudan
  • Sudan

Vestigia archeologiche uniche: le piramidi della Necropoli Reale di Meroe, i templi di Naga e Musawwarat, (tutti siti Unesco) le tombe sotterranee policrome di El Kurru, i templi alla base del Jebel Barkal la montagna sacra, (sito Unesco). Siti spettacolari e sorprendenti, che si gustano senza la presenza di folle di turisti. Ma anche gli splendidi villaggi nubiani nei pressi del suggestivo sito cristiano di Old Dongola e i semplici mercati frequentati dalle popolazioni sedentarie e dai nomadi. Un paese tormentato, nelle sue regioni periferiche da instabilità e tensioni sociali, ma tranquillissimo e sicuro nelle regioni lungo il Nilo, dove si sviluppa il nostro itinerario.

MAPPA ITINERARIO

Informazioni

PARTENZA
dal 15/02/2019
al 24/02/2019
PREZZO
€ 3.995,00
DURATA
10 giorni

PROGRAMMA GIORNALIERO

Ritrovo dei Signori Partecipanti ad ora e luogo da stabilire. Trasferimento in aeroporto a Venezia e partenza per il Sudan con volo di linea Turkish Airlines, via Istanbul. Pasti a bordo. Arrivo a Khartoum in nottata. Trasferimento in hotel. Pernottamento.
Pensione completa (con pranzo a pic-nic). Alla mattina visita di Khartoum percorrendo il verdissimo viale lungo il Nilo Azzurro e costeggiando il Palazzo Presidenziale ex-palazzo del Governatore Inglese. Partenza con fuoristrada verso Nord dove il paesaggio diventa sempre più piatto. Sosta e picnic nelle “chai house” letteralmente le case del thè, che sono delle specie di autogrill dove si fermano i camionisti locali. Nel pomeriggio proseguimento di nuovo per il Nilo nei pressi della cittadina di Merowe e attraversamento del fiume sul ponte di recente costruzione per arrivare a Karima. Sistemazione in hotel, pernottamento.
Pensione completa. Intera giornata dedicata alla visita di Jebel Barkal. Ai piedi di questa montagna isolata di arenaria rossa dalle pareti strapiombanti e che fin dall’antichità era considerata sacra, si trova il grande tempio dedicato ai faraoni del Nuovo Regno al loro protettore Amon. A sud del Jebel si ergono alcune piramidi dai profili molto slanciati, tombe di una dinastia kushitica probabilmente parallela a quella ufficiale. Proseguimento verso a sud fino al villaggio di El Kurru dove si trova una delle antiche necropoli. Possibile visita di una delle due tombe scavate nella roccia, sottostanti a piramidi in parte crollate e completamente decorate. Si prosegue per visitare una foresta pietrificata: resti di tronchi fossili, alcuni lunghi svariati metri, giacciono sul terreno da milioni di anni. Rientro a Karima. Pernottamento in hotel.
Pensione completa (con pranzo a pic-nic). In mattinata breve visita al mercato di Karima con l’opportunità di sorseggiare un “chai” (thè), un “gawa” (caffè) o un karkadé in una tipica chaihouse. Spostamento in auto verso nord raggiungendo il punto dove si sale a bordo di un’imbarcazione locale per iniziare una piacevole navigazione sul Nilo a valle della diga di Merowe. Nel pomeriggio proseguimento per la visita alle piramidi di Nuri, la più importante delle necropoli di Napata, l’antica capitale dei Faraoni Neri, ove furono sepolti tutti i faraoni sino al IV secolo a.C. a partire dal grande re Taharqa. Rientro in hotel. Pernottamento.
Pensione completa (con pranzo a pic-nic). In mattinata partenza per il sito Cristiano Copto di Old Dongola dove si trovano due templi cristiani costituiti da numerose colonne, archi e capitelli decorati con croci copte che risalgono al XI°-XII° secolo d.C. quando in questa regione si sviluppò un piccolo stato cristiano, il regno di Makuria, che comprendeva l’intera regione del sud di Assuan e che resistette a lungo all’invasione islamica. Il sito è dominato dalla massiccia costruzione in mattoni che era il palazzo dei Re cristiani, trasformato dai Mamelucchi in Moschea. Proseguimento verso Nord dove si trovano i villaggi Nubiani più belli della valle del Nilo. Rientro nel tardo pomeriggio a Karima passando attraverso il Deserto Nubiano. Pernottamento in hotel.
Pensione completa (con pranzo a pic-nic). Alla mattina partenza verso Est nel Deserto del Bayuda, area delimitata dall’ansa del Nilo fra la Sesta e la Quarta Cateratta. Questo deserto si caratterizza per le aspre montagne basaltiche nere, molte delle quali di origine vulcanica e dalla tipica forma tronco-conica con vaste distese pianeggianti di ciottoli di quarzo. Probabile incontro con popolazioni di etnia Bisharin con le loro carovane di cammelli nei pressi dei pozzi. Nel pomeriggio proseguimento verso sud-est attraversando zone pianeggianti, caratterizzate da alcune isolate montagne coniche e aree di piccole dune di sabbia gialla intercalate a isolate acacie ombrellifere, che conducono al Nilo. Attraversamento del fiume con il “ponton” – traghetto locale. Proseguimento verso sud lungo la sponda orientale del Nilo arrivando a vedere le piramidi della Necropoli Reale di Meroe che svettano su di una collina lambita da lingue di sabbia. Arrivo al campo tendato di Meroe. Sistemazione nelle tende. Pernottamento.
Pensione completa. Alla mattina visita della Necropoli Reale di Meroe che si trova a circa 3 chilometri dal Nilo su lievi rilievi ricoperti di piccole dune di sabbia gialla. Oltre 40 piramidi, alcune perfettamente conservate, svettano con la loro forma aguzza verso il cielo terso in un ambiente particolarmente suggestivo. A differenza delle piramidi egizie le camere mortuarie non si trovano all’interno della piramide, ma sottoterra, la piramide era semplicemente un monumento funerario. Si procede con la visita del mercato di Kabushia e la scuola Tarabil. Rientro nel campo tendato. Nel pomeriggio spostamento verso il Nilo per visitare i resti della Città Reale: gli scavi hanno confermato che occupava una grande area con una zona centrale circondata da sobborghi e da una cinta muraria. Interessante anche il “bagno”, una piscina che veniva riempita con l’acqua del Nilo, riservata ai nobili e con numerose decorazioni in stucco. Pernottamento al campo tendato.

Prima colazione al campo. In mattina partenza verso Sud, visitando due località archeologiche del periodo meroitico. Si arriva al sito di Naga a circa 30 km dalla strada asfaltata. A Naga, in un ambiente tipicamente sahariano di rocce e sabbia, si trova il tempio di Apedemak, una magnifica costruzione decorata con bassorilievi che riproducono le immagini del dio con la testa di leone, del faraone, della nobiltà ecc. A poche decine di metri sorge una piccola e strana costruzione con archi e colonne, soprannominata il “Chiosco”, in cui appaiono contemporaneamente gli stili egizio, romano e greco. Poi il tempio di Amon, con un viale di arieti e numerosi piloni decorati. Pic-nic per pranzo. A Mussawarat, non lontano da Naga, l’insediamento era posto in una bella vallata circondata da colline. Oggi sono visibili i resti di un’area sacra che ebbe un’importanza eccezionale. Il suo complessivo principale, il “Grande Recinto” o “Tempio degli Elefanti” è formato da numerose costruzioni e muri perimetrali che circondano un tempio costruito nel I° sec. d.C. o poco prima. Si procede verso sud attraversando una zona desertica cosparsa da blocchi enormi di granito tondeggianti; sono le ultime propaggini delle formazioni rocciose della Sesta Cateratta. Arrivo a Omdurman nei pressi della moschea Ahmed El Nil dove il venerdì sera si svolgono le interessanti danze di Dervisci. Questa “setta” di puri dell’Islam, generalmente vestiti di verde, il colore dell’Islam, si lanciano in danze ruotando su se stessi al ritmo dei tamburi circondati da un cerchio di folla che si muove al ritmo ossessivo della musica. Trasferimento a Khartoum. Sistemazione in hotel. Cena libera. Pernottamento in hotel.

Prima colazione in hotel. Alla mattina partenza per Omdurman, l’antica capitale del Sudan situata di fronte a Khartoum sul lato ovest del Grande Fiume. Visita della tomba del Mahdi (solo l’esterno) e l’interessante museo a lui dedicato che si sviluppa all’interno di una casa tradizionale sudanese dei primi del secolo scorso, “la casa del Khalifa”. Proseguimento con la visita del Museo Archeologico, contenente numerosi oggetti a partire dal periodo preistorico fino al periodo egizio e meroitico. Pranzo in ristorante. Nel tardo pomeriggio spostamento presso la moschea Ahmed El Nil dove il venerdì sera si svolgono le Danze dei Dervisci. Cena libera. Rientro in hotel. In tarda serata trasferimento per l’aeroporto.
Partenza con volo di linea per Venezia via Istanbul. Pasti e pernottamento a bordo. Arrivo in mattinata e trasferimento nelle località d’origine.
INCLUSO
  • Trasferimenti da/per l’aeroporto in Italia e all’estero
  • Volo aereo di linea in classe economica, franchigia bagaglio di 30 Kg a persona
  • Tasse aeroportuali e carburante alla data del 30.06.2018
  • Sistemazione in hotel 4 stelle a Khartoum, campo tendato a Meroe e Rest house a Karima
  • Pensione completa (escluse le cene a Khartoum) come da programma, i pranzi saranno a pic-nic
  • Jeep 4x4 e guida parlante italiano per le visite come da programma
  • Mance per guida e autista
  • Assicurazione medico / bagaglio
  • Accompagnatore Listrop
ESCLUSO
  • Le camere singole, suppl. di € 460,00
  • Il visto €  120,00
  • Ingressi ai siti archeologici, permessi di viaggio e fotografici e registrazione passaporto EURO 120,00 da pagare in loco
  • Le cene a Khartoum
  • Le bevande durante i pasti a Khartoum
  • Eventuali adeguamenti valutari / carburante
  • Gli extra in genere
NOTE

POLIZZA ANNULLAMENTO VIAGGIO OBBLIGATORIA EURO  113,00

DOCUMENTO INDISPENSABILE: PASSAPORTO CON ALMENO 6 MESI DI VALIDITA’ RESIDUA E VISTO D’INGRESSO DA OTTENERE PRIMA DELLA PARTENZA SU PRESENTAZIONE DI 2 FOTOTESSERE RECENTI, UGUALI FRA LORO, SU FONDO BIANCO E CARTA FOTOGRAFICA. Nessun visto o timbro di Israele.

All’iscrizione acconto di  €  1.000,00

In collaborazione con I Viaggi di Maurizio Levi

Potrebbe intessarti anche

Capodanno a Cuba

€ 2.995,00
26/12/2018
SCOPRI DI PIÙ >
Loading...